CIVILE

  1. In materia di cassa integrazione, ordinaria e straordinaria, spetta alla giurisdizione ordinaria la controversia relativa alla pretesa risarcitoria dell’imprenditore, fondata sulla lesione dell’affidamento riposto nella condotta della pubblica amministrazione, assunta come difforme dai canoni di correttezza e buona fede.  
  2. Fermo restando il principio affermato da questa Corte secondo cui «allorchè ad una consulenza tecnica d’ufficio siano mosse critiche puntuali e dettagliate da un consulente di parte, il giudice che intende disattenderle ha bisogno di indicare nella motivazione della sentenza le ragioni di tale scelta, senza che possa limitarsi a richiamare acriticamente le conclusioni del proprio consulente ove questi, a sua volta non si sia fatto carico di esaminare e confutare i rilievi di parte», l’inadeguata prospettazione della doglianza, con riferimento all’omessa indicazione delle argomentazioni svolte dal consulente tecnico di ufficio e delle critiche mosse dal consulente di parte, rende la censura inammissibile.  
  3. In base alla giurisprudenza consolidata, il momento in cui la notifica deve considerarsi perfezionata per il notificante si distingue da quello in cui essa si considera tale per il destinatario e tale regola vale tanto per le notificazioni a mezzo posta quanto per quelle eseguite direttamente dall’ufficiale giudiziario.    
  4. Il bene in comunione è aggredibile per intero se pure nel limite di valore della quota del singolo debitore.  

 

Ordine Avvocati Lamezia Terme

Sede Legale: Tribunale di Lamezia Terme - Piazza della Repubblica, 2, 88046 Lamezia Terme (CZ)

Segreteria: Via Leonardo da Vinci s.n.c - Palazzo Giudice di Pace Piano terra - 88046 Lamezia Terme - Catanzaro

  • PEC ord.lameziaterme@cert.legalmail.it
  • Tel. 0968.200180
  • Fax 0968.400940

 

Partita IVA: 82007020793
IBAN:
IT83D0825842840004000001868

 

Statistiche accessi al sito

2612989
OggiOggi555
IeriIeri2279
Questo meseQuesto mese27232
Tot. Visite contenutiTot. Visite contenuti2612989
Navigatori online 16

 

Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Lamezia Terme

PI: 82007020793 - IBAN: IT83D0825842840004000001868

Questo sito è conforme alla direttiva 2002/58/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 luglio 2002,

relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche. 

  Per quanta cura abbiamo messo nella realizzazione del sito, vi invitiamo a segnalarci eventuali errori o malfunzionamenti in cui vi dovesse capitare di incorrere. Grazie.

Per segnalarci errori e malfunzionamenti inviare una comunicazione a help@ordineavvocatilamezia.it 

Responsabili sito del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Lamezia Terme
Avv. Dina Marasco

Si precisa che, in conformità al dettato dell’articolo 17 del Codice Deontologico Forense, questo sito
non riveste carattere pubblicitario ma costituisce esclusivamente uno strumento informativo sull' attività professionale svolta.

 

 

Copyright © 2021 Ordine Avvocati Lamezia Terme PI: 82007020793. Tutti i diritti riservati | powered GG2021|

 

Cerca